Skip to main content

Altre marche straniere usano il cinese Taobao per l'e-commerce

Altre marche straniere come Adidas e Gap stanno espandendo la loro portata nel mercato cinese toccando la base utenti del più grande rivenditore online del paese Taobao.com.

Taobao, lanciato nel 2003 , è aumentato a dominare il mercato al dettaglio online della Cina, con oltre 370 milioni di utenti, secondo la compagnia cinese. La vasta base di clienti del sito ne ha fatto un mercato di vasta portata per i marchi occidentali che vogliono vendere ai consumatori cinesi, riporta Taobao.

"Abbiamo sicuramente visto un interesse sempre maggiore da parte delle società straniere che esplorano il centro commerciale di Taobao come una strada per raggiungere i cinesi i consumatori, in particolare quelli residenti oltre Pechino e Shanghai ", ha detto la portavoce di Taobao, Justine Chao. Circa la metà di tutte le transazioni su Taobao proviene da aree al di fuori delle principali città della Cina.

Taobao Mall, la piattaforma business-to-consumer dell'azienda, ha attualmente più di 30.000 marchi. Mentre la maggior parte dei marchi è nazionale, alcuni famosi marchi internazionali hanno deciso di creare i propri negozi online su Taobao Mall.

L'ultima società è stata rivenditore di abbigliamento statunitense Gap, che ha lanciato il proprio negozio Taobao Mall la settimana scorsa . Gap ha deciso di farlo, anche quando ha lanciato il suo sito di e-commerce cinese a novembre.

"Stiamo lanciando su Taobao per espandere la nostra portata ai consumatori cinesi dato che Taobao è il sito di e-commerce più trafficato in Cina" Gap ha detto in una dichiarazione via e-mail. "La nostra presenza su Taobao è complementare al nostro sito di e-commerce, che sta andando bene, insieme ai nostri negozi."

Alcuni altri marchi importanti con negozi online su Taobao Mall includono Levi's, Samsung e Uniqlo. Lo scorso agosto, il produttore di abbigliamento sportivo Adidas ha anche stabilito un negozio online su Taobao Mall, rendendolo l'unico fornitore di e-commerce in Cina.

In una dichiarazione via e-mail, Adidas ha detto che la maggior parte della sua vendita proviene ancora dalle sue vetrine in Cina, le vendite online delle aziende nel paese hanno visto "una rapida crescita".

"(Taobao) ci consente di raggiungere milioni di consumatori in modo molto diretto, molti dei quali potremmo avere difficoltà a raggiungere attraverso mattoni e malta vetrine ", ha detto Adidas. "La decisione è stata anche un riconoscimento del fatto che i consumatori cinesi si rivolgono sempre più a Internet per fare i loro acquisti."

Taobao, che ha iniziato come piattaforma consumer-to-consumer, è salito al vertice del mercato retail online cinese dopo aver battuto fuori rivali di e-commerce come eBay nel paese. L'azienda ha lanciato la sua piattaforma Taobao Mall nel 2008 come un modo per espandersi nel mercato B2C (China-to-consumer) in crescita.

Il mercato B2C cinese dovrebbe raggiungere un valore di vendita totale da $ 15 miliardi nel 2010 a $ 99,5 miliardi in 2013, secondo Analysys International, società di ricerca con sede a Pechino. Taobao Mall ha attualmente la quota maggiore del mercato B2C in Cina al 28,5%.

Mentre la partnership con Taobao può offrire opportunità, lanciare un negozio sul sito può anche presentare sfide, secondo Bestseller, un'azienda di abbigliamento danese che possiede marchi come come Vero Moda e Jack & Jones. Bestseller ha attualmente 4.000 negozi in 300 città in Cina, ma ha anche creato un negozio online su Taobao Mall.

La società ha detto che parte della motivazione per lanciare un negozio su Taobao era fermare la vendita di merci contraffatte sul sito, secondo Dan Friis, Co-CEO di Bestseller China. Ha aggiunto che ci sono ancora molti commercianti su Taobao che vendono prodotti contraffatti usando i marchi della società.

"Hanno fatto molto (per ridurre i prodotti contraffatti venduti sul sito), ma loro stessi non cercano attivamente di ridurre quello ", ha detto. "Abbiamo dovuto spingerli e lavorare con loro ogni giorno per raggiungere questo obiettivo, possiamo farlo perché siamo un'organizzazione molto forte in Cina, proprietari di marchi che non hanno un grande business, che non hanno il potere d'acquisto, non possono controllarlo, ci vuole molta energia, lo fa davvero ".

Il bestseller non è stato l'unico a segnalare il problema. Un rapporto del governo degli Stati Uniti ha recentemente definito Taobao un "mercato famigerato" per consentire ai suoi commercianti di vendere merci contraffatte. Il rapporto, tuttavia, ha rilevato che Taobao stava facendo "sforzi significativi" per fermare le attività illegali.

Anche se Taobao è stata una società positiva con cui lavorare, Friis ha anche aggiunto che le vendite di e-commerce di Bestseller attraverso il suo negozio Taobao sono ancora insignificanti e non hanno generato grandi profitti. L'uso di Taobao di prezzi bassi e di articoli scontati era una delle ragioni alla base di questo, ha aggiunto.

"I prezzi bassi di Taobao rappresentano una quota molto alta (delle loro vendite). Stiamo facendo dei prezzi più bassi, ma dobbiamo lavorare molto È difficile aumentare i prezzi, non è una piattaforma matura, la Cina è molto diversa dall'Europa e dagli Stati Uniti ", ha detto Friis. Taobao ha risposto dicendo che il problema dei prezzi è un problema aziendale che esiste ovunque. Le aziende che utilizzano Taobao esercitano anche il pieno controllo sui prezzi dei loro prodotti. Taobao ha anche notato che ha intensificato i suoi sforzi nell'ultimo anno per fermare la vendita di prodotti contraffatti sul sito. Nel 2010, la società ha rimosso 14 milioni di schede di prodotto. Taobao ha anche lanciato una "operazione di acquisto segreta" per acquistare ed esaminare i prodotti sospettati di contraffazione per verificare se sono autentici. Finora, 586 venditori sono stati penalizzati nell'operazione, ha detto Chao.