Skip to main content

'Money Sucking' Telefoni in Cina Spur azione governativa

I telefoni cellulari installati in Cina con malware che segretamente aumentano le tariffe degli utenti hanno spronato il governo cinese a reprimere le attività illegali.

Il Ministero dell'Industria e dell'Information Technology cinese ha emesso un avviso di mercoledì che le agenzie governative e gli operatori di telecomunicazioni del paese stavano implementando nuove misure per affrontare il problema ancora grave.

Il ministero si rivolge a quelli che chiamano telefoni "succhiatori di denaro", installati con software che fa scattare il cellulare a pagamento servizi senza conoscenza degli utenti.

[Ulteriori letture: Come rimuovere malware dal PC Windows]

I telefoni con questo problema sono marchi knock-off creati utilizzando le funzioni operative di Android Sì, ha detto Zhao Wei, CEO della società di sicurezza cinese Knownsec. Ogni mese, i telefoni spendono solo circa 2 yuan (US $ 0,30) in messaggi di testo o altri servizi mobili. Il piccolo importo garantisce che gli utenti non si accorgano, ha detto.

I produttori dei telefoni sono i responsabili dell'installazione del malware e lo fanno per generare maggiori entrate, ha aggiunto Zhao. I telefoni fanno soldi accedendo ai servizi mobili gestiti o collegati al produttore di cellulari, ha detto.

"Penso che l'industria del software manchi di un modello di business migliore, possono solo fare questi software knock-off e money-sucking per sopravvivere ", ha detto. "Questo sta rapidamente diventando un settore di per sé."

Il ministero ha già combattuto il problema e ha affermato di averlo contenuto in una certa misura, secondo l'avviso, che è stato scritto alla fine di dicembre.

Le nuove misure includono gli operatori di telecomunicazioni cinesi che si sforzano di aumentare la supervisione dei loro servizi mobili per verificare le irregolarità. Il ministero intensificherà anche l'ispezione per la qualità del prodotto portatile, mentre regolerà anche rigorosamente il software integrato per i dispositivi.

La Cina ha visto più malware usati sui telefoni cellulari, affermano quelli che lavorano nel campo della sicurezza informatica in Cina. A novembre, i media cinesi hanno riferito di un virus "zombi" che infettava i cellulari e inviava messaggi di testo casuali a scapito degli account degli utenti.

Man mano che l'uso degli smartphone cresce nel paese, molti di questi dispositivi vengono utilizzati anche per accedere ad Internet, ha detto Adrian Liu, un membro del personale con il team tecnico cinese di risposta alle emergenze della rete informatica nazionale. "Le tradizionali minacce alla sicurezza che esistono su Internet si stanno diffondendo ai telefoni mobili, quindi dobbiamo prepararci in anticipo", ha affermato in una e-mail.