Skip to main content

La rete mobile spende al rimbalzo, Dell'Oro dice

La spesa globale per l'infrastruttura mobile è diminuita negli ultimi due anni nonostante l'aumento della domanda di capacità di rete, ma gli investimenti riprenderanno quest'anno, secondo una previsione del Gruppo Dell'Oro.

La spesa dei vettori per le infrastrutture di telefonia mobile ha registrato un calo a due cifre nel 2009 e un calo a una cifra l'anno scorso, ma salirà di nuovo nel 2011, ha detto l'analista Dell'Oro, Stefan Pongratz, in una previsione pubblicata lunedì. Dell'Oro si aspetta che il mercato dell'infrastruttura mobile cresca da 34 miliardi di dollari nel 2010 a 42 miliardi di dollari nel 2015.

Gli ultimi due anni hanno visto una crescita drammatica della domanda mobile in base a molti indicatori, incluse le vendite di smartphone tipicamente affamati di dati - - in aumento del 75 percento in tutto il mondo nel 2010, secondo IDC, e dell'enorme quantità di traffico che colpisce le reti mobili. AT & T ha detto alla fine dello scorso anno che il traffico sulla sua rete era cresciuto di oltre il 3.000 per cento negli ultimi tre anni. Ma i carrier hanno speso meno in infrastrutture cellulari sia nel 2009 che nel 2010, ha detto Dell'Oro.

Gli investimenti sono diminuiti nel 2010 dopo che Dell'Oro aveva previsto una spesa piatta per l'anno. La goccia è arrivata quando l'economia globale ha sofferto attraverso una delle sue più grandi crisi finanziarie ed economiche di sempre. Ma anche i prezzi in calo, guidati in parte da venditori cinesi come Huawei Technologies, e la sbornia di una grande spesa di spesa 2G nel 2008 nei paesi in via di sviluppo sono stati incolpati.

Dell'Oro si aspetta che la spesa sulle reti mobili segnerà una ripresa da 2010 e crescita continua per il resto del quinquennio fino al 2015. Ma solo una parte di questa espansione sarà alimentata da LTE (Long Term Evolution), la tecnologia ad alta velocità di nuova generazione che alcuni hanno dipinto come il salvatore di

Le spese per le apparecchiature LTE aumenteranno da $ 350 milioni nel 2010, agli albori dello spiegamento della tecnologia, a circa $ 7,7 miliardi nel 2015, secondo le previsioni di Pongratz. Tuttavia, gli investimenti in WCDMA (Accesso multiplo a banda larga e accesso multiplo) continueranno a ridimensionare quelli di LTE almeno fino al 2015. I vettori hanno speso circa $ 16 miliardi sul sistema mobile 3G nel 2010, e tale somma raddoppierà quasi a quasi $ 30 miliardi dal fine del periodo di previsione, secondo Pongratz.

Questa discrepanza nella spesa rifletterà la realtà dell'effettivo utilizzo mobile in tutto il mondo, Pongratz ha dichiarato: Anche nel 2015, le reti 3G porteranno la maggior parte del traffico mobile, ha detto.

Stephen Lawson copre le tecnologie mobili, di archiviazione e di rete per Il servizio di notizie IDG . Segui Stephen su Twitter all'indirizzo @sdlawsonmedia. L'indirizzo e-mail di Stephen è [email protected]