Skip to main content

I dispositivi mobili sono una nuova frontiera per il malware

Smartphone e tablet sembrano dominare la cultura tecnologica di questi tempi. Per molti utenti, sia per i consumatori che per i professionisti aziendali, i dispositivi mobili assumono il ruolo di piattaforma di calcolo principale. Secondo un nuovo report di McAfee, l'esplosione di gadget mobili rappresenta anche un terreno fertile e inesplorato per le minacce malware.

McAfee ha appena pubblicato il suo Report McAfee sulle minacce per il 4 ° trimestre 2010. Come sempre, il report è pieno di informazioni preziose e informazione. McAfee è uno dei principali fornitori di software e servizi di sicurezza e dispone delle risorse - dati e competenze - per analizzare le tendenze e analizzare i dettagli essenziali che gli amministratori IT e il pubblico devono essere a conoscenza.

Questo rapporto contiene un numero di scoperte interessanti come i nuovi attacchi contro le vulnerabilità di Adobe sono in netta superiorità rispetto alle vulnerabilità Microsoft da cento a uno, o che la botnet di Rustock ha superato Cutwail per diventare la principale minaccia botnet, o che nel 2010 sono state rilevate 20 milioni di nuove varianti di malware. circa 55.000 nuove minacce al giorno.

[Ulteriori letture: Come rimuovere malware dal PC Windows]

Tutto ciò è molto interessante e ti consiglio di scaricare e dare un'occhiata al rapporto completo di McAfee. Ma c'è una constatazione particolare che si distingue dal resto. McAfee segnala che le nuove minacce malware mobili nel 2010 sono aumentate del 46% rispetto all'anno precedente.

Il rapporto afferma: "Come nella maggior parte dei crimini è una questione di opportunità, ei cybercriminali hanno attualmente una finestra di opportunità per sfruttare una varietà di dispositivi mobili Molteplici consumatori utilizzano dispositivi mobili e tablet nella loro vita quotidiana e sul lavoro.Le imprese devono ora supportare più dispositivi di quanto non lo siano mai stati prima, in effetti estendendo i loro firewall e servizi aziendali a luoghi per i quali non sono preparati. "

Ho parlato con Adam Wosotowsky, ingegnere principale di McAfee Labs, sulle tendenze identificate da McAfee nell'ultimo rapporto sulle minacce. Ha sottolineato che molti degli smartphone e tablet di oggi sono potenti come i PC desktop non molto tempo fa - e con processori dual core che diventano processori mainstream e quad core all'orizzonte, quel gadget palmare in tasca diventerà il principale - se non la piattaforma di calcolo solitaria che usi e un bersaglio molto più grande per malware e attacchi informatici.

I malware per PC hanno dovuto attraversare crescenti dolori per arrivare dove è oggi. Gli sviluppatori di malware hanno affinato le loro competenze, mentre i produttori di software hanno incorporato pratiche di codifica sicure e controlli di sicurezza migliori, e venditori di sicurezza come McAfee hanno sviluppato difese per proteggersi da tali minacce. Con il malware mobile, però, i malintenzionati hanno già un modello di business maturo e sono pronti ad applicare ciò che hanno appreso nell'arena dei PC per sfruttare rapidamente le debolezze dei dispositivi mobili.

Smartphone e tablet sono il nuovo "Wild West" "per malware, amministratori IT e utenti devono riconoscere i rischi e adottare le misure appropriate per proteggere le piattaforme mobili dagli attacchi e dagli exploit.