Skip to main content

Il CEO di Acer è solo l'ultima vittima delle lotte del settore dei PC

L'emorragia del settore dei PC è continuata martedì, poiché Acer ha annunciato di aver perso quasi mezzo miliardi di dollari negli ultimi tre mesi: un totale disastro che ha spinto la società ad avviare il CEO JT Wang fuori dalla porta, insieme al 7% del personale di Acer.

I bilanci e il mescolamento del personale sono di solito sufficienti a indurre un coma indotto dalla noia, ma i problemi di Acer portano a casa quanta turbolenza l'industria dei PC è in in massa passare a un calcolo "abbastanza buono".

Dal lancio dell'iPad nel 2010, le vendite di PC hanno fallito; Dell è diventata privata per rimescolare i suoi affari lontano dagli occhi degli investitori; HP ha considerato di abbandonare completamente il proprio business dei PC, in un momento in cui il business dei PC era il più grande del paese; Lenovo, il nuovo produttore di PC più grande della terra, vende più dispositivi mobili rispetto ai computer appropriati; AMD ha spostato l'attenzione sulla creazione di processori personalizzati per le grandi aziende; Windows 8, il potenziale aspirante al dispositivo in un mondo a più schermate, è atterrato con un tonfo (non riesco nemmeno a farmi iniziare su Windows RT); e gli utenti vedono i PC poco più che le microonde.

Anche i capisaldi della vecchia egemonia di Wintel stanno vacillando. Sia Intel che Microsoft hanno sostituito i loro CEO di lunga data, dato che ogni azienda sposta le rispettive melodie in dolci canzoni su futures ottimizzati per i dispositivi mobili.

I tempi appaiono davvero oscuri per le tradizionali aziende di PC.

Segni di speranza

Ma ciò non significa che non ci sia luce alla fine del tunnel.

Per prima cosa, mentre le spedizioni hanno sono diminuite rispetto al picco massimo di pochi anni fa, l'industria è ancora al passo per vendere più di 300 milioni di unità quest'anno, molto più delle compresse. Certo, le vendite per i due fattori di forma convergeranno lungo la linea e l'emorragia è ancora lontana dall'esaurimento, ma il tasso di declino del PC sta già mostrando segni di rallentamento.

"L'industria dei PC potrebbe rallentare, ma è certamente non morto, "Patrick Moorhead, fondatore e principale analista di Moor Insights and Strategy, ha dichiarato a PCWorld all'inizio di quest'anno.

Le lotte di vendita hanno aperto le porte alla sperimentazione, come manifestato dai prodotti Pixel di Google e altri Chromebook.

Inoltre, le maree del cambiamento hanno portato a un tanto agognato scossone per l'industria dei computer.

I dispositivi economici e sufficientemente buoni non sono mai stati più abbondanti. Alcuni laptop di fascia alta si stanno finalmente concentrando sull'esperienza utente complessiva, piuttosto che su velocità e feed. Stiamo anche assistendo a un'ondata di sperimentazione senza precedenti, quando i produttori di PC si rivolgono ad Android e ChromeOS e ibridi laptop-tablet e desktop itty-bitty e ginormous tablet thingies nel tentativo di fermare il dolore.

Diamine, lo stato di informatica non è mai stato più brillante se consideri i tablet come un altro fattore di forma per PC, cosa che faccio io.

Sì, gente, i tempi stanno cambiando e la natura stessa dell'informatica sta cambiando insieme a loro. Non tutti lo faranno attraverso la transizione; l'industria dei PC di ieri non sarà l'industria dei PC di domani. Ma non è sempre così?